Firma per un’Italia #RifiutiFree

rifiutifree

Alla presentazione dei Comuni Ricicloni 2015 Legambiente ha lanciato la Petizione Italia Rifiuti Free. Noi ci crediamo e tu?

Ecco il testo dell’appello

Egregio Presidente, Egregio Ministro,

in Italia, l’esperienza avanzata e virtuosa di 1.500 Comuni Ricicloni e di filiere di riciclo e riuso internazionalmente riconosciuti, coesiste con una gestione dei rifiuti urbani novecentesca, troppo legata all’uso della discarica, agli smaltimenti indifferenziati, all’inadeguatezza delle politiche di prevenzione, di trattamento e riciclo, alla mancata separazione dei rifiuti speciali o pericolosi, una gestione troppo spesso permeabile alla corruzione, alle infiltrazioni delle ecomafie e della criminalità ambientale.
Oggi l’Italia è in grado di lasciarsi alle spalle le croniche emergenze e i conseguenti disastri ambientali. Sono infatti sempre più numerose le esperienze di gestione sostenibile dei rifiuti fondate su raccolte differenziate porta a porta, riciclaggio, sistemi di tariffazione puntuale, riuso e politiche locali di prevenzione. Si sono create nuove opportunità ambientali, economiche, sociali e l’innovazione impiantistica della valorizzazione dell’organico, degli ecodistretti e delle cosiddette fabbriche dei materiali rende possibile la massimizzazione del riciclaggio, anche delle frazioni fino ad oggi avviate a incenerimento e smaltimento. Grazie all’innovazione gestionale e impiantistica oggi è quindi possibile uscire dall’era degli impianti di smaltimento.

Dieci proposte per un’Italia libera dall’emergenza rifiuti

  1. Chi smaltisce in discarica deve pagare di più a vantaggio di chi ci va sempre meno
  2. Utilizzare i proventi dell’ecotassa per le politiche di prevenzione, riuso e riciclo
  3. Premiare le popolazioni e i comuni virtuosi: non posticipare gli obiettivi sulla raccolta differenziata
  4. Eliminare gli incentivi per il recupero energetico dai rifiuti
  5. Incentivare il riciclaggio perché diventi più conveniente del recupero energetico
  6. Completare la rete impiantistica per il riciclaggio e il riuso dei rifiuti
  7. “Chi inquina paga”: lotta allo spreco e prevenzione della produzione di rifiuti
  8. Approvare una legge sul dibattito pubblico per agevolare la realizzazione di impianti di riciclaggio e riuso
  9. Una nuova legge per migliorare il sistema dei controlli ambientali
  10. Stop a qualsiasi commissariamento per l’emergenza rifiuti

Leggi la versione integrale del Manifesto per un’Italia Rifiuti Free

 

CHIEDI AL GOVERNO UN’ITALIA RIFIUTI FREE 

CLICCA QUI PER FIRMARE

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...