Dal seme alla Tavola. Bambini a scuola di solidarietà e alla scoperta della biodiversità

studenti green cross

Stanno per aprirsi le porte dell’Expo, evento che Minimo Impatto segue da vicino anche come fornitore di ecostoviglie per molte realtà che si occuperanno di ristorazione. Ci interessano poi, ovviamente, tutti gli appuntamenti che riguardano l’impatto ambientale e l’etica. Per questo condividiamo con piacere il seguente comunicato di Green Cross Italia.

Abbondanza, anzi spreco di cibo da una parte. Dall’altra fame e penuria alimentare, che affliggono 805 milioni di persone. È la situazione di squilibrio che divide Nord e Sud del mondo sulla quale Green Cross punta i riflettori oggi giovedì 30 aprile a Explora, il Museo dei bambini di Roma, per l’incontro organizzato in collaborazione con il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (Wfp) e con il patrocinio di Progetto Scuola Expo Milano 2015.

Oltre 100 studenti sono chiamati a riflettere sull’importanza di stili di vita ispirati alla sobrietà e alla solidarietà nel corso dell’appuntamento “Dal seme alla tavola”, che durante la mattinata vedrà gli esperti dell’Ong ambientalista e del Wfp spiegare anche attraverso laboratori didattici come sprecare meno, tutelare la biodiversità e garantire il rispetto per la vita e la dignità umana.

Se cibo, istruzione e igiene vengono praticamente dati per scontato nei Paesi più ricchi, nelle aree svantaggiate di interi continenti come l’Africa si negano ogni giorno diritti fondamentali. Le statistiche parlano chiaro: più di 200 milioni di bambini soffrono per la malnutrizione, per 161 milioni di loro è cronica (dati Unicef). Le conseguenze sulla salute e sui livelli di istruzione sono disastrose: «La denutrizione incide negativamente sul rendimento scolastico dei piccoli alunni – dichiara la portavoce italiana del Wfp Vichi De Marchi – e molto spesso influenza anche la loro capacità di generare reddito una volta adulti. Per questo il Programma Alimentare Mondiale concentra i propri sforzi sull’infanzia, fornendo cibo nutriente e intervenendo anche nel settore della prevenzione e dell’educazione».

Nel corso del laboratorio realizzato insieme a Green Cross, gli operatori delle Nazioni Unite illustreranno agli studenti qual è la corretta combinazione dei cibi da portare nelle situazioni di emergenza, per avvicinarli al mondo del volontariato e aiutarli a sviluppare una cultura dell’accoglienza e dell’integrazione.

L’incontro al Museo si inserisce nel quadro delle iniziative di promozione del concorso “Immagini per la Terra”, progetto di educazione ambientale di Green Cross Italia, rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado e realizzato anche grazie al contributo di Acqua Lete. Il titolo di quest’anno è “Per un pugno di semi” e, in linea con i contenuti di Expo Milano 2015, in apertura dal 1° maggio, affronta proprio i temi dell’alimentazione e della biodiversità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...