I misteri della Rosa di Jericho! La vedrai nascere e rinascere ogni volta che vorrai

[Scegli la tua Rosa di Jericho in offerta a soli 6 euro? Clicca qui]

La Rosa di Jericho appartiene ad una categoria di piante d’origine desertica, dette piante della resurrezione, che per le loro caratteristiche si chiudono a riccio quando sono private d’acqua e si aprono e rinverdiscono quando vengono dissetate.

Potrete godere dell’ apertura di questa sorprendente pianta ogni volta che vorrete. Questo bulbo, apparentemente senza vita, vi stupirà dischiudendo completamente i propri rami acquisendo un vellutato color verde. La Rosa di Jericho, originaria della Terra Santa, è arrivata in Europa, portata dai crociati e dai pellegrini,  accompagnata da diverse leggende affascinanti. La più diffusa narra che la Vergine Maria, sulla strada di Nazareth si dissetò con l’acqua racchiusa nel cuore della Rosa e, grata alla pianta, la rese immortale. In tutta Europa si crede  che la pianta porti felicità e benedizione. Diverse testimonianze sostengono che, nella zona dove la Rosa di Jericho vive, le donne beduine ne bevono l’acqua per alleviare i dolori ed abbreviare i processi di guarigione, fanno il bagno dove essa si apre a fiore e usano la sua acqua per fare impacchi, poiché si pensa che questa pianta abbia effetti curativi.

Vivete la magia della Rosa di Jericho osservando l’incredibile forza della natura, guardandola rivivere ogni volta lo desideriate e non dimenticate, di farla schiudere nei vostri giorni più significativi.

 

 Il mantenimento:

E’ sufficiente versare 1 cm d’acqua, meglio se tiepida (25°/30°) ed i rametti e le foglie, dapprima secchi, rivivranno in breve ridiventando verdi. La temperatura dell’acqua determinerà l’intensità e le sfumature di verde. Per la prima apertura è ideale inumidirla anche dall’alto con uno spruzzino.

È necessario rispettare il ciclo della pianta non lasciandola in acqua per più di 3 o 4 giorni consecutivi, controllando che l’acqua sia sufficiente ad irrorarne le radici per favorirne il completo sviluppo. Lasciare quindi asciugare la Rosa non aggiungendo più acqua; essa si seccherà completamente, avvolgendosi nuovamente su se stessa, tornando al suo stato quiescente. Attendere almeno altri 15-20 giorni prima di rimettere acqua sul piattino. La rosa potrà esser tenuta disidratata anche  per un lungo periodo; il suo adattamento estremo alla sopravvivenza in ambienti aridi, infatti, le consente di vivere privata di acqua e terra per mesi.

Regalare la Rosa di Jericho alle persone care in occasione di speciali ricorrenze quali : compleanni, anniversari, battesimi, cresime, lauree, matrimoni e occasioni particolari, sarà  un auspicio di buona sorte e felicità!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...