Ecofriends partecipa al Forum CompraVerde

e a Cremona ci siamo anche noi!

(7 e 8 ottobre 2010 – Fiera di Cremona – Stand 71)

Ecofriends si presenta alla quarta edizione del Forum Internazionale degli Acquisti Verdi con 18 aziende molto diverse ma accomunate dall’obiettivo di confrontarsi con il cittadino-consumatore sul terreno della trasparenza:

APS Prodoti Speciali I Arti Grafiche Castello I Chiarini e Ferrari Impianti Tecnologici, Essential I Ferred I Fraproduction con E-Cotton Bag I Gava Imballaggi I  Imeca con PortaMiVia I Legnotecnica con CiSta I Maggiociondolo I Mec Design I Minimo Impatto I l’Officina delle Mille Cose I Palm I Palm Work and Project I Procart Design I Sabox.

Ecofriends ha stretto anche tre importanti alleanze:

–       Associazione Comuni Virtuosi: raccoglie 41 comuni attorno ai seguenti temi: gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, cittadinanza attiva e relazionalità (www.comunivirtuosi.org)

–       Rete del Nuovo Municipio: raccoglie 58 comuni, 4 province, 1 circondario, 1 municipio e 1 quartiere e si occupa di democrazia diretta, multiculturalità, valorizzazione del territorio e nuovi indicatori di benessere (www.nuovomunicipio.org)

–       Greenews.info: web magazine attento alla concretezza della sostenibilità ambientale, piuttosto che ai facili proclami che conta più di 11.000 visitatori unici al mese e 1.497 articoli (www.greenews.info)

Nel percorso di Ecofriends il ruolo del Consumo Consapevole è centrale. Si tratta di un tema ormai proprio del gergo comune ma che raramente viene associato alla Pubblica Amministrazione. Forse perché nell’immaginario collettivo il consumo è rappresentato come atto privato.

I dati dell’osservatorio GPP Info Net mostrano invece che il settore degli approvvigionamenti pubblici rappresenta il 17% del PIL italiano e più del 14% di quello europeo. Pertanto la Pubblica Amministrazione ha le carte in regola per compiere un atto di Consumo Consapevole capace di generare una forza d’urto pari a circa 1/5 della ricchezza nazionale.

E’ però assolutamente necessario inserire il “criterio” della sostenibilità nelle fasi centrali della formulazione delle politiche pubbliche ed in questo processo le amministrazioni locali hanno un ruolo essenziale. L’Agenda 21, adottata dall’Italia nel 1978, invita espressamente le autorità locali a giocare un ruolo chiave nella promozione dello sviluppo sostenibile attraverso la partecipazione: “dal momento che gran parte dei problemi e delle soluzioni a cui si rivolge Agenda 21 hanno origine in attività locali (esse) dovrebbero apprendere e acquisire dalla comunità locale e dal settore industriale, le informazioni necessarie per formulare le migliori strategie”.

Una parte crescente della popolazione mondiale ha compreso l’importanza di progettare e costruire economie capaci di pensare al lungo periodo. Si tratta di economie che hanno una vitalità sorprendente poiché sono tantissimi i bisogni umani, la cui soddisfazione, pur ripagando adeguatamente gli investimenti, non risponde ai requisiti di un’economia speculativa.

Per concretizzare il cambiamento c’è bisogno due elementi. In primo luogo occorre costruire reti capaci di rispettare le identità esistenti collegando le differenze e in secondo luogo occorre essere presenti sulla scena pubblica come attore economico e non come semplice portatore  di istanze sociali.

A tal fine In data 7 ottobre, dalle ore 11.00 alle 13.30, presso la Sala Abbado, Ecofriends patrocina il convegno organizzato da Palm dal titolo: “Costruire filiere distributive salubri e sostenibili nell’agroalimentare e nella ristorazione. Cosa rimane fuori dal piatto?” Il convegno intende porre l’accento sul ruolo fondamentale dell’imballaggio nelle filiere distributive. Ogni prodotto e servizio alimentare, infatti,  non esiste senza un imballaggio. La normativa sul GPP impone attenzione al packaging: pallet, scatola di cartone, cassetta, sacchetti, astucci e film. L’evento rappresenta anche la quarta tappa del progetto “Manifesto ambientale dell’imballaggio sostenibile” intrapreso e promosso da Ecofriends per sensibilizzare e coinvolgere tutte le filiere produttive sui temi della sostenibilità e della trasparenza

Un commento

Rispondi a La newsletter di Minimo Impatto « Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...